Loading

Chi Siamo

LUCONLUS è un’associazione umanitaria senza fini di lucro nata per tenere vivo il ricordo di una persona speciale, Luca Grisolia. La nostra associazione si propone di impegnarsi in attività di solidarietà, beneficenza, formazione e assistenza umanitaria.

Non è un caso. Luca è stato un uomo di una generosità e di un altruismo rari, un uomo di grande dirittura morale, stoico e cristiano allo stesso tempo.

E’ morto a 39 anni, il 3 dicembre 2006, dopo aver combattuto con coraggio un tumore. E’ stato un padre affettuoso e premuroso, con tre figli amatissimi, un professionista rigoroso, uno sportivo leale, un uomo disinteressato, cavalleresco, d’altri tempi.

E’ stato dunque naturale, costituire un’associazione che attraverso, varie iniziative raccolga fondi per fare del bene al prossimo, secondo lo spirito e i valori che hanno contraddistinto la vita di Luca. Come ha detto suo zio durante il funerale,
“… Luca era generoso perché sapeva che la vita è dura per tutti e che bisogna darsi una mano…”

Un gruppo di compagni di classe, ad una anno dalla morte di Luca, decidono di fare qualcosa insieme, nel suo ricordo. Non è un caso se la e-mail da cui tutto ha avuto inizio si chiama proprio “FACCIAMO QUALCOSA”.

Cari Massimo, Miky, Giorgio e Francesco

è un po’ di tempo che, pur amando moltissimo la mia vita, mio figlio e mia moglie, mi sento insoddisfatto, non mi basta più quello che faccio e sento il bisogno di impegnarmi per lasciare qualcosa (forse tutto comincia dalla morte di Luca, con tutto quello cha ha significato). Recentemente ho saputo che Marco, un amico di Laura, ha avviato un’attività di solidarietà che mi ha convinto

è semplice: Marco si pone come obiettivo quello di risolvere un bisogno primario quanto efficace, cioè di portare l’acqua dove questa non c’è, o meglio c’è ma non ci sono i soldi per estrarla

è essenziale: l’acqua lo è, non c’è vita e non ci sono speranze senza

è realizzabile: Marco ha fatto 3 pozzi, in fin dei conti non sembra difficile, si sceglie un villaggio, si trovano i soldi, si va in Mali, si ingaggia la ditta, si raggiunge il villaggio, si controllano i lavori ed in 2 settimana comincia ad uscire l’acqua

FACCIAMOLO pensando magari a Luca, non ci vuole molto, ma sarebbe bello farlo insieme nel vero senso della parola: troviamo i soldi, usiamo il nostro lavoro e per chi lo ha il talento ed il coraggio, poi andiamo da MARCO magari lo accompagniamo in MALI ed in 2 settimane facciamo il pozzo.

Fatemi sapere se potete venire a cena da me il prossimo 19 dicembre … personalmente mi sono stufato di dire che posso fare tante cose, vorrei cominciare a farle …

Alberto

Ecco, questo è quello che LUCONLUS si ripromette di fare: FARE QUALCOSA, dare una mano al prossimo, aiutare i più deboli. E’ il testimone di Luca che vogliamo portare nel mondo.

luconlus-chi-siamo