Si svolgerà a Piazza di Siena (Roma, 2 Aprile), all’interno di Villa Borghese, l’evento equestre “Cavalcando il Blu 2015”, una giornata a cavallo all’insegna dell’inclusione sociale in occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo indetta dall’ONU nell’Assemblea Generale del 18 dicembre 2007.

L’evento giunto alla sua seconda edizione è organizzato dalle associazioni l’emozione non ha voce Onlus (LENHV) e l’Associazione Umanitaria Luca Grisolia Onlus (LUCONLUS) che da anni lavorano con persone affette da Sindrome Autistica per migliorarne la qualità di vita attraverso il coinvolgimento in prima persona in attività di ippoterapia e equitazione integrata e supportando le famiglie nella gestione del quotidiano.

Patrocinata da ROMA CAPITALE, FISE, EQUITABILE® ed ACSI, e con il supporto tecnico-scientifico dell’Istituto di Ortofonologia di Roma la giornata vedrà la partecipazione di circa 30 cavalieri che a rotazione svolgeranno una serie di attività equestri con l’affiancamento di un tecnico della riabilitazione equestre o operatore EQUITABILE®. Il tutto con la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia di Stato e del Corpo dei Carabinieri ma anche con altre Associazioni e Onlus operanti a Roma nell’ambito dell’ippoterapia, dell’equitazione integrata® e della riabilitazione equestre.

“Vogliamo anche quest’anno contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla attuale condizione di vita delle persone caratterizzate dal disturbo autistico e delle loro famiglie” afferma Corrado Sessa – Presidente de l’emozione non ha voce – “ma soprattutto dimostrare, oltre ogni pregiudizio, che anche ragazzi e adulti con difficoltà sociali come quelle dell’Autismo e complicate, in qualche caso, da carenze o ritardi cognitivi, possono realizzare attività che sono ritenute a torto al di fuori della loro portata come ad esempio curare e gestire un cavallo”.

“Sarà anche una giornata di festa” prosegue Iacopo Grisolia – Presidente Associazione Umanitaria Luca Grisolia ONLUS (Luconlus) – “per sottolineare l’importanza della socializzazione all’aria aperta, così preziosa per l’incontro e l’inclusione dei ragazzi ed adulti caratterizzati da questa patologia che limita fortemente la socialità”.

Nel corso della giornata saranno illustrate le attività di ippoterapia ed equitazione integrata che entrambe le Onlus svolgono ormai con successo nel territorio di Roma Capitale, tra cui anche il progetto Cavalcando l’Autismo 2015 di LENHV Onlus che prevede un trekking equestre a settembre dalla Toscana all’Emilia per 11 adolescenti e adulti affetti da sindrome autistica.